Trustpilot
PROMO DEL MOMENTO - JEEP Renegade a partire da 285 € al mese i.e. - CLICCA QUI

Clicca quì

Cityrent

Euro 7: Nuove norme sull’emissione dei veicoli 

Il 25 settembre 2023, il Consiglio Europeo ha deliberato sull’adozione del Regolamento Euro 7, segnando una svolta significativa nella regolamentazione delle emissioni dei veicoli. Questa decisione è il risultato di un processo che ha coinvolto numerosi paesi europei, con l’Italia e la Spagna che hanno proposto un ritardo nell’applicazione delle nuove norme.

Cosa aspettarsi

La decisione del Consiglio dell’Unione Europea ha stabilito che le attuali condizioni di prova Euro 6 e i limiti di emissione per automobili e veicoli commerciali rimarranno invariati. Questa normativa rappresenta un passo avanti poiché unifica per la prima volta le regolamentazioni relative ad automobili, furgoni e veicoli pesanti in un unico documento giuridico.

Per quanto riguarda i veicoli pesanti, ci saranno leggere modifiche nei limiti di emissione e un adeguamento leggero delle condizioni di prova. Inoltre, verranno introdotti nuovi limiti di emissione per le emissioni di particelle provenienti da freni e pneumatici. Il Regolamento Euro 7 contiene anche disposizioni speciali riguardanti gli autobus urbani, per garantire la coerenza con l’obiettivo di emissioni zero entro il 2030 per questa categoria di veicoli.

Tempo supplementare per la conformità

La decisione presa ha anche esteso i tempi di adozione delle nuove norme, concedendo alle aziende un periodo supplementare per adeguarsi. Per i veicoli commerciali pesanti, saranno previsti:

Per automobili e furgoni:

Per i piccoli produttori, le norme Euro 7 si applicheranno a partire dal 1° luglio 2030 per automobili e furgoni, e dal 1° luglio 2031 per i veicoli pesanti.

Differenze rispetto a Euro 6

Rispetto alle normative Euro 6, il Regolamento Euro 7 introdurrà limiti di emissione per particelle non provenienti dallo scarico, come quelle emesse da freni e pneumatici. Inoltre, il regolamento mira a allineare i limiti di emissione delle particelle dei freni e i limiti del tasso di abrasione dei pneumatici con le normative attualmente in fase di studio presso la commissione economica delle Nazioni Unite per l’Europa. Se non vi sarà un accordo entro la fine del 2025, Bruxelles potrebbe proporre limiti UE.

Il Regolamento Euro 7 imporrà anche requisiti minimi di prestazione per la durata delle batterie nelle auto elettriche, oltre a prescrizioni più rigorose per la vita utile dei veicoli. Inoltre, promuoverà l’uso di tecnologie avanzate e sistemi di monitoraggio delle emissioni.

Conclusione

L’adozione del Regolamento Euro 7 rappresenta un importante passo verso la riduzione delle emissioni dei veicoli in Europa. Mentre le attuali norme di prova e i limiti di emissione rimarranno invariati per automobili e veicoli commerciali, l’introduzione di limiti per le emissioni non legate allo scarico e l’adesione a normative globali per i freni e gli pneumatici segnano un progresso significativo nella direzione di veicoli più puliti e sostenibili.

La nostra Assistenza

Sempre al tuo servizio

  • Esperienza
  • Professionalità
  • Trasparenza
  • Chiarezza
  • Puntualità