Trustpilot
PROMO DEL MOMENTO - FIAT 500 a partire da 199 € al mese i.e. - CLICCA QUI

Clicca quì

Cityrent

Cani in auto: cosa dice la legge sul trasporto animali 

Sono sempre di più gli automobilisti che viaggiano con cani in auto, sia per le vacanze, sia per la quotidianità. In media, in Italia c’è un cane domestico ogni quattro persone: non è raro, quindi, viaggiare in auto con il proprio cane, che ha sicuramente delle esigenze in termini di sicurezza. 

Ci sono, infatti, alcune regole fondamentali (alcune delle quali sancite proprio dal Codice della Strada) per garantire la sicurezza di tutti i passeggeri, incluso il nostro amico a quattro zampe. Ecco cosa dice la legge sul trasporto degli animali, quali sono i migliori metodi per trasportare il cane in sicurezza e alcuni consigli pratici per rendere ogni viaggio confortevole.

Cani in macchina: regole del Codice della Strada

Iniziamo col dire che il trasporto dei cani in auto è regolamentato dall’articolo 169 del Codice della Strada italiano, che prevede specifiche norme per garantire la sicurezza del conducente e degli altri passeggeri. 

Secondo queste disposizioni, è obbligatorio che il cane non rappresenti un pericolo o una distrazione per chi guida. Per questo motivo, i cani devono essere trasportati in modo tale da non interferire con la guida sicura. Tutto questo si traduce in tre possibilità:

Trasportare un singolo cane, anche senza protezioni, è possibile, a patto però di non violare il principio centrale della normativa, ovvero: non distrarre il conducente. Se gli animali sono più di uno, è sempre obbligatorio avere una misura di protezione, come le tre che abbiamo citato. 

Cosa serve per il trasporto dei cani in auto?

Entriamo nel dettaglio e capiamo, quindi, cosa serve per trasportare un cane in macchina e come fare la scelta giusta.

Trasportini e gabbie

I trasportini e le gabbiette sono tra i metodi più sicuri per trasportare i cani in auto. In genere si posizionano nel bagagliaio o sui sedili posteriori e devono essere fissati in modo sicuro per evitare che si muovano o si ribaltino in caso di frenate brusche.

In questo caso, è importante che tu scelga un trasportino delle dimensioni adeguate al cane: deve essere abbastanza spazioso da permettere all’animale di stare in piedi, girarsi e sdraiarsi comodamente, ma non troppo grande da consentirgli di essere “sballottato” durante il viaggio. Altro fattore importante è la ventilazione: un buon trasportino deve avere abbastanza aperture per garantire un flusso d’aria costante.

Cinture di sicurezza per cani 

Le cinture di sicurezza per cani sono un’altra soluzione efficace per fare in modo che il tuo animale sia al sicuro. Si tratta di accessori che si agganciano al collare o alla pettorina del cane e si collegano alle cinture di sicurezza del veicolo, mantenendo il cane fermo e riducendo il rischio di lesioni in caso di incidente o frenate improvvise. 

Come potrai immaginare, le cinture di sicurezza per cani sono disponibili in vari modelli, dai più semplici a quelli con pettorine integrate che distribuiscono la forza dell’impatto in modo più uniforme, proteggendo meglio il cane. Questo tipo di protezione è particolarmente utile per i cani di taglia media e grande che potrebbero essere troppo grandi per un trasportino. 

Inoltre, l’uso delle cinture di sicurezza è utile per prevenire comportamenti “imprevedibili” del cane, come salti o spostamenti all’interno del veicolo, minimizzando le distrazioni anche per chi è alla guida.

Reti divisorie

Le reti divisorie sono strutture pratiche e spesso economiche che separano l’area del conducente e dei passeggeri dall’area riservata al cane, solitamente nel bagagliaio. Questi divisori sono installati tra i sedili posteriori e il tetto dell’auto, creando una barriera fisica che impedisce al cane di accedere all’abitacolo principale. 

Le reti divisorie possono essere realizzate in materiali flessibili come il nylon o in strutture più rigide e regolabili fatte di metallo o plastica. L’installazione è generalmente semplice e non richiede modifiche permanenti al veicolo: la maggior parte delle reti si monta tramite ganci o supporti regolabili che si fissano ai poggiatesta dei sedili posteriori. 

Le reti divisorie sono particolarmente utili per i cani di taglia media e grande che hanno bisogno di più spazio rispetto a quello che c’è in un trasportino. 

Cani in macchina: multa e sanzioni in caso di violazioni

Come abbiamo detto, le regole stabilite dall’articolo 169 del CdS sono chiare: l’animale non deve rappresentare un pericolo o una distrazione per il conducente. Questo significa che il cane deve essere trasportato nei tre modi che abbiamo visto.

In caso di controllo, le Forze dell’Ordine verificano se l’animale è trasportato correttamente e in sicurezza. Le violazioni a queste norme possono essere motivo di multe anche molto salate, che vanno da 87 a 344 euro e la decurtazione di un punto dalla patente di guida. La sanzione è applicabile in qualsiasi situazione in cui la presenza dell’animale può mettere a rischio la sicurezza stradale, sia per il conducente e i passeggeri del veicolo, sia per gli altri. 

Ad esempio, se il cane è libero di muoversi nell’abitacolo e potrebbe distrarre il conducente, questa è una condizione che può essere sanzionata. Per chi utilizza strutture permanenti non autorizzate per il trasporto degli animali, l’articolo 78 del CdS prevede sanzioni ancora più severe, con una multa che può variare da 430 a 1.731 euro.

Consigli e precauzioni per viaggiare con un cane

Ora che abbiamo visto come funziona il trasporto di cani in auto, ecco qualche consiglio in più per viaggiare con un cane in sicurezza:

La nostra Assistenza

Sempre al tuo servizio

  • Esperienza
  • Professionalità
  • Trasparenza
  • Chiarezza
  • Puntualità